Restauro e riqualificazione di vecchi edifici.

In tema di facciate ventilate, è opportuno soffermarsi sulla loro funzione di recupero conservativo e di riqualificazione funzionale ed architettonica di vecchi edifici.
E’ ormai opinione ampiamente condivisa che, nel quadro di interventi di ristrutturazione di vecchi quartieri, si debba, per così dire, mantenerne intatta la “memoria storica” .
E ciò è compito di un’Architettura che, pur deontologicamente innovativa, rispetti per quanto possibile l’habitat costituito.
E’ un fatto indiscutibile che, quando si parla di vecchi quartieri, si debba ragionare in termini di recupero di un patrimonio corroso dal degrado ambientale e minato da malanni di vecchiaia.
Ovvio che ne sia pregiudiziale e doveroso un accertamento di salute strutturale, ma altrettanto ovvio come, qualora gli edifici vetusti siano recuperabili, la loro ristrutturazione debba tener conto di almeno due necessità:

•  la prima, quella di assicurare un confort abitativo all’altezza di un’edilizia moderna ed un doveroso adeguamento alla normativa vigente in tema di risparmio energetico; 
•  la seconda, quella di garantirne una maggior durabilità e quindi una minore necessità di manutenzione, eliminando le cause accertate del degrado.

In questi anni di fervide iniziative in tema di piani di recupero urbanistico con messa a disposizione di fondi agevolati da parte dell’Amministrazione pubblica, si è potuto verificare come la tecnologia propria della facciata ventilata, i cui benefici termici abbiamo già avuto modo di descrivere, progettata quale tecnologia costruttiva moderna, ben si adatti agli interventi di recupero edilizio, sia di vecchi palazzi che di vecchie fabbriche dismesse.
Quando si parla di vecchi palazzi non di pregio e a destinazione abitativa, per lo più si tratta di quartieri periferici e di edilizia popolare; ciò comporta che gli interventi, a completo carico dell’Amministrazione pubblica, siano condizionati dalla ristrettezza delle risorse a disposizione.
In tal caso, fermo restando l’aspetto tecnologico e funzionale dell’intervento, si dovrà ricorrere a soluzioni economiche che Rossi Walls è certamente in grado di proporre, in quanto già sperimentate con successo.
Diverso è il discorso per le vecchie fabbriche dismesse, le quali, per lo più, vengono riqualificate con destinazione a centri commerciali, insediamenti industriali o centri di servizi. 
Tale destinazione comporta la ricerca di una riqualificazione di pregio, quale ad esempio quella effettuata in Milano Bicocca, dove la facciata ventilata conferisce particolare pregio tecnologico ed architettonico agli edifici.
Anche in tema di ristrutturazione di edifici industriali è per altro possibile ipotizzare interventi economici, con l’impiego di materiali appositamente studiati.