Rivestimento in pietra     Caratteristiche tecniche dei materiali lapidei    
Rivestimento in cotto     Frangisole in cotto     Caratteristiche tecniche del cotto    
Conglomerati cementizi     Fibrocemento     GRC     Paramano ventilato     
Laminam     Gres porcellanato     Granito ceramico    Rivestimenti in ceramica     
Reynobond     Alucobond     Zinco titanio     Laminati metallici e lamiere stirate     Acciaio porcellanato

Tipi di rivestimento: Il Mattone Paramano Ventilato

Desideriamo trattare a parte questo capitolo, trattandosi di un tipo di facciata ventilata poco conosciuta.
La facciata in paramano, ancorché in trend ascendente, è infatti ancora poco usuale, ritenendosi forse che il paramano sia sinonimo del classico tamponamento in laterizio.
Recentemente, al contrario, è stato valorizzato come paramento esterno ventilato, pur mantenendo le parvenze tradizionali.
Vi sono, in effetti, nel laterizio paramano, caratteristiche fisiche che non possono passare inosservate: massa volumica e conseguente inerzia termica, cioè capacità di smorzamento e sfasamento dell’onda termica, nonché dell’onda acustica, qualità non indifferenti, considerata la destinazione tecnologica di una facciata ventilata.
Il sistema di ancoraggio che Rossi utilizza per l’ancoraggio di questo tipo di facciata si basa su una sottostruttura metallica, rapportata ai carichi calcolati, avente sia funzione portante che di controventatura.
Tale tecnica è stata applicata da Rossi sui 15.000 mq. della facciata in paramano che caratterizza il Nuovo Tribunale di Brescia, in accostamento ad altri 4.500 mq. di facciata in Botticino.
In tal caso, la struttura portante era in calcestruzzo, ma, proprio perché trattasi di sottostruttura, il sistema risulta applicabile in qualsiasi condizione operativa.