Rivestimento in pietra     Caratteristiche tecniche dei materiali lapidei    
Rivestimento in cotto     Frangisole in cotto     Caratteristiche tecniche del cotto    
Conglomerati cementizi     Fibrocemento     GRC     Paramano ventilato     
Laminam     Gres porcellanato     Granito ceramico    Rivestimenti in ceramica     
Reynobond     Alucobond     Zinco titanio     Laminati metallici e lamiere stirate     Acciaio porcellanato

Tipi di rivestimento: Gres porcellanato

Trattasi di un impasto ceramico (non smaltato e costituito da materie argillose, sabbie quarzifere e materie feldspatiche, che gli conferiscono una notevole compattezza), prodotto ad altissima temperatura ( 1100-1300° C). 
Il suo valore dipende dal fatto che si tratti di gres porcellanato a “tutta massa” o di prodotto smaltato (prodotto povero). 
Sotto l'aspetto architettonico, la tecnologia produttiva ha raggiunto livelli qualitativi decisamente interessanti, sia in senso cromatico, che quale imitazione tipologica di materiali più pregiati, quali marmi e graniti. 
La sua compattezza, quando si tratti di gres porcellanato a tutta massa, gli conferisce un coefficiente di imbibizione tra lo 0.1% e lo 0.5% (che classifica in B1 questo materiale secondo EN 87) , rendendolo più durevole e più antigelivo.
Per quanto ne concerne la durezza e la resistenza alla flessione, il loro valore soddisfa la stessa norma UNI EN 87 che ne stabilisce un valore superiore a 27 N/mmq. 
Il peso risulta pari a circa 24 Kg/mq per ogni cm di spessore.